Attualità

Promozione dell’infanzia e della gioventù da parte della Confederazione: bilancio intermedio positivo

Data di pubblicazione
08.03.2019
Organizzazione
Confederazione

La legge sulla promozione delle attività giovanili extrascolastiche (LPAG) consente alla Confederazione di promuovere in modo mirato le attività extrascolastiche di bambini e giovani. Da una prima valutazione, svolta a cinque anni dalla sua entrata in vigore, emerge un quadro positivo circa l’attuazione e l’efficacia della legge. Nella sua seduta del 8 marzo 2019, il Consiglio federale ha preso atto della valutazione e approvato le proposte di miglioramento formulate dall’Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS). 

Nel gennaio del 2018 l’UFAS aveva invitato a un incontro tutte le organizzazioni giovanili che dall’entrata in vigore della LPAG avevano presentato una richiesta di aiuti finanziari. In occasione dell’incontro i partecipanti erano stati informati della prevista valutazione della LPAG e avevano potuto presentare le loro richieste. Il mandato di valutazione è stato poi affidato a un istituto di ricerca esterno, che ha analizzato le basi giuridiche e la loro applicazione nonché le prestazioni e i primi effetti della legge, individuando potenziale di ottimizzazione.  

Dalla valutazione risulta che gli attori della politica dell’infanzia e della gioventù sono molto soddisfatti della legge e della sua attuazione. Le basi giuridiche sono giudicate efficaci e correttamente applicate dall’UFAS. Vi è domanda per tutti i tipi di aiuti finanziari, le attività giovanili extrascolastiche sono state ulteriormente sviluppate e lo scambio di informazioni e di esperienze tra Confederazione e Cantoni è stato intensificato. Inoltre, il dialogo tra i servizi federali è stato strutturato e rafforzato. 

Dalla valutazione emerge tuttavia che vi sono possibilità di miglioramento nell’attuazione della legge. Sulla base delle raccomandazioni formulate, nell’ambito delle sue competenze l’UFAS ha definito misure adeguate da attuare nei prossimi anni. Un’ulteriore valutazione della LPAG e dell’attuazione di queste misure è prevista tra cinque anni.